Vinonews24
Bruno Paillard presenta il debutto del Blanc de Blanc 2014 cuzziol

Bruno Paillard presenta il debutto del Blanc de Blanc 2014

di Lucia Immacolata Migliaccio | 12 Giugno 2024

Assaggio del nuovo champagne - verticale e orizzontale ad un tempo – presentato dalla maison, che valorizza un millesimo difficile da interpretare.

Energia e vitalità sono le prime due parole che fanno pensare a Bruno Paillard. Passione e perfezionismo fanno subito da eco per descrivere questa maison d’eccellenza che, partita dal nulla circa 40 anni fa, oggi conta 26 ettari che rappresentano il 60% del suo autoapprovvigionamento.

Sono 89 le parcelle distribuite su 19 cru (di cui 6 Grand Cru e 5 Premier Cru) con molteplici orientamenti sui più bei terroir, prevalentemente gessosi, della regione della Champagne condotti in maniera organica.

Selezione, identità e distinzione sono i caratteri di ogni vino di Bruno Paillard, dalle vigne che per lo chardonnay si trovano nel cuore della Côte des Blancs, quindi nella declinazione di eleganza marina di Oger, nella profondità̀ di Cramant e nella potenza minerale di Mesnil-sur-Oger, alle vigne di pinot nero dalla caleidoscopica personalità̀ modulata sulla salinità̀ di Verzy e di Verzenay, sulla forza di Bouzy, sulla complessa eleganza di Mailly e sulla ferrosità di Riceyse, al preciso meunier nel villaggio di Hautvillier.

Bruno Paillard presenta il debutto del Blanc de Blanc 2014
Bruno Paillard presenta il Blanc de Blanc 2014

Lo Champagne ideale, secondo Paillard, è quello che riassume un insieme di territori di eccellenza traendo il meglio da ognuno di essi, formando un quadro di sensazioni che a ogni palato – esperto o neofita e indipendentemente dal gusto personale – riesce a dare la suggestione dell’eleganza, dell’armonia, dell’equilibrio. Il linguaggio di questi vini, infatti, parla prima all’emozione e poi alla ragione grazie alla versatilità di uno stile che va al di là del tempo, dello spazio e delle conoscenze personali, comunicando con semplicità magistrale il complesso mondo dello champagne.

AL DEBUTTO L’EXTRA BRUT MILLÉSIME BLANC DE BLANCS GRAND CRU 2014

Bruno Paillard è una maison dallo spirito familiare, profondamente influenzata dall’amore verso l’arte e la natura, due ispirazioni che consentono di creare esperienze eccezionali e momenti di meraviglia che arricchiscono la vita quotidiana. È infatti la libertà e la delicatezza dell’etichetta, disegnata da Monique Tello, a svelare la spiccata luminosità del millesimo.

Il 2014 è stato una sfida per tutta la champagne. Ad una primavera mite e asciutta, senza gelate, è seguita un’estate Più complicata: l’instabilità̀ e la variabilità̀ del clima, con forti piogge in alcune regioni, hanno fatto sì che le varietà̀ a bacca nera soffrissero. Il clima più̀ fresco di agosto ha portato un po’ di sollievo alle viti. Poi è seguito uno straordinario mese di sole, caldo e asciutto, che ha preannunciato una vendemmia precoce. A seconda dei cru, la raccolta è iniziata l’8 settembre ed è terminata il 20 settembre.

In Bruno Paillard gli ostacoli che ogni millesimo può presentare sono però arginati e trasformati in opportunità per creare grandi vini. L’essenza di ogni champagne sono proprio le annate diverse.

L’Extra Brut Millésime Blanc de Blancs Grand Cru 2014 della maison ingloba, fondendoli, i concetti di gioventù e maturità. Volume, intensità e precisione espressiva sono i marchi di fabbrica e il 2014 assolutizza ognuna di queste caratteristiche con un gusto corposo, avvolgente e al contempo preciso, tratti di una complessità interpretata magistralmente. Le prime note olfattive che si avvertono ricordano la frutta, successivamente si percepiscono molteplici strati odorosi, da note minerali a una spruzzata di fiori seguito da un grande ventaglio agrumato. Un’annata interessante che si distingue per il suo innato equilibrio e che si apre immediatamente, godibile ed apprezzabile ad alti livelli nonostante sia appena uscita sul mercato (distribuita in Italia da Cuzziol).

La coesistenza di avvolgenza, intensità, precisione e note fruttate e minerali, ne definiscono armonicamente la trama. E gli appassionati tra vino e geometria monodimensionale resteranno delusi: il 2014 è l’emblema di uno champagne verticale e orizzontale ad un tempo.

Bruno Paillard_Blanc de Blancs 2014

@2024 - The News 24 Associazione Culturale - Località Le Stiacce 1 - 58044 Cinigiano (GR) - Italia - P. IVA IT01712420536
info@vinonews24.it
magnifiercrosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram