Vinonews24
CMB 2024 in Messico, a vini italiani più del 31% di medaglie, tra cui 14 Gran Oro e 163 ori. Trofeo Sylvain a piemontese Collina Serragilli.

Concours Mondial de Bruxelles, Italia trionfa con 15 medaglie Grand Gold

di redazione | 18 Giugno 2024

Al CMB 2024 tenutosi in Messico, i vini italiani hanno ottenuto più del 31% di medaglie, tra cui 15 Grand Gold e 163 Gold. Trofeo Sylvain miglior vino barricato alla piemontese Collina Serragrilli.

Il vino italiano trionfa alla la 31esima edizione del Concours Mondial de Bruxelles, la competizione enologica internazionale la cui sessione principale, dedicata ai vini rossi e bianchi, si è tenuta quest’anno nello stato del Guanajuato in Messico dal 7 al 9 giugno, con oltre 10mila aziende iscritte da tutto il mondo.

I risultati degli assaggi dei 350 giudici internazionali riuniti  a Leon, in Messico, hanno portato alla selezione delle medaglie assegnate dal CMB e sono ora pubblicati ufficialmente sul sito del Concours.

L’Italia grazie ai suoi vini ha ottenuto più del 31% di medaglie (al di sopra del 30%, tetto massimo che il CMB concede di solito per l’insieme dei vini in gara), tra cui 15 Grand Gold – più di ogni altro paese, un dato ancora più sensazionale se si pensa che solo l’1% dei vini in competizione ottiene questo riconoscimento. Il Belpaese ha fatto incetta anche di medaglie d’oro (163) e d’argento (202).

Tra le Grand Gold Medals, Trofeo Sylvain per il miglior vino barricato consegnato all’azienda piemontese Collina Serragrilli per il Barbaresco Docg Collina Serragrilli Starderi, 2020.

Premio Rivelazione vino bianco Italia per il Bergamasca Igt Marinele Bianco, 2022 della lombarda Sant’Egidio.
Un’altra azienda lombarda, la Emilio Franzoni, ha vinto invece il Premio Rivelazione vino rosso Italia con il Foja d’Or Riserva, un Botticino Doc del 2017.

In un contesto di valutazione che tende a privilegiare stili internazionali, è interessante notare come i vini italiani in concorso abbiano  ottenuto un ottimo piazzamento – osserva il direttore di Vinonews24 Giambattista Marchetto, tra i giudici a Guanajuato – Calici espressione di denominazioni più o meno note e con un ‘portamento’ molto variegato sono stati valutati positivamente da giudici con palati nettamente differenti, confermando la capacità del vino italiano di conquistare un apprezzamento su scala globale. Oltre alle Grand Gold, va riconosciuto che anche le altre etichette andate a medaglia si sono difese bene. E la partecipazione all’evento messicano è stata anche l’occasione per trovare una vetrina oltreoceano“. E aggiunge: “il Concours risulta anche un momento che riserva sorprese, portando all’attenzione del pubblico denominazioni meno note come il Botticino Doc o a Bergamasca Igt“.

Emilio Franzoni, Società Agricola Sant'Egidio, Collina Serragrilli, Azienda Serracavallo, Nativ, Vigna Traverso, Casale del Giglio, Azienda Bertagna Gianfranco, Cascina Castlèt, Leone de Castris, Agricola Jessyflor, Giasira, Terre del Bruno, Uggiano, Cantina Colli Euganei

GRAND GOLD, DAL VENETO ALLA SICILIA

Nella categoria vini rossi, per l’Italia hanno vinto una Grand Gold Medal al CMB anche Azienda Agricola Serracavallo, Calabria, con il Terre di Cosenza Doc Terraccia, 2021; Società Agricola Nativ srl, Campania, con l’Irpinia Campi Taurasini Doc Eremo San Quirico, 2019; Vigna Traverso, Friuli-Venezia Giulia, con Sottocastello Rosso Riserva, un Colli Orientali del Friuli Doc del 2017; Azienda Agricola Bertagna Gianfranco, Lombardia, con l’Alto Mincio Igt Montevolpe Rosso, 2018; la piemontese Cascina Castlèt con il Barbera d’Asti Docg Superiore Passum del 2020; la Puglia è rappresentata da Leone De Castris srl grazie al Salice Salentino Riserva Doc Per Lui Negroamaro del 2019 e da Agricola Jessyflor srl con Jessyflor Primitivo, 2022, per la denominazione Puglia Igp; doppietta anche per la Toscana con il Chianti Docg Riserva Riserva Poggio ai Falchi, 2020 di Terre del Bruno Società Agricola e grazie a Azienda Uggiano srl, produttrice del Chianti Classico Riserva Docg Uggiano del 2020.

Per i vini bianchi, Grand Gold Medal a Casale del Giglio Società Agricola srl, Lazio, con Satrico, un Lazio Igt del 2023; la siciliana Giasira Azienda Agricola Giovanni Boroli ha imposto il suo Giasira Grillo, un Sicilia Doc del 2022; non poteva mancare il Veneto: Cantina Colli Euganei SCA è stata premiata per il suo Fior D’Arancio Secco Bianco del 2022, un Colli Euganei Docg.

 

@2024 - The News 24 Associazione Culturale - Località Le Stiacce 1 - 58044 Cinigiano (GR) - Italia - P. IVA IT01712420536
info@vinonews24.it
magnifiercrosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram