Vinonews24
Nel panorama dell'agroalimentare biologico italiano l'export registra una significativa crescita del 8% nel 2023, raggiungendo un valore di 3,641 miliardi di euro sui mercati esteri, con un incremento del 203% rispetto al 2012. Questi dati, resi noti da Assobio durante il Cibus International Food Exhibition a Parma, confermano il ruolo di eccellenza che il bio Made in Italy detiene a livello globale.

Cresce nel 2023 l’export del biologico agroalimentare

di redazione | 6 Giugno 2024

+8% il dato per il settore nel 2023. Il vino biologico pesa per l'8,5% sulle esportazioni enologiche tricolori. Maffini (Assobio): bene i risultati, ma attenzione alle sfide future.

Nel panorama dell’agroalimentare biologico italiano l’export registra una significativa crescita del +8% nel 2023, raggiungendo un valore di 3,641 miliardi di euro sui mercati esteri, con un incremento del +203% rispetto al 2012.
Questi dati, resi noti da Assobio durante il Cibus International Food Exhibition a Parma, confermano il ruolo di eccellenza che il bio Made in Italy detiene a livello globale.
Il mercato interno del biologico italiano raggiunge invece i 5,474 miliardi di euro, con una crescita del +9%.
Si evidenzia un aumento più marcato nel consumo “fuori casa” (+18%, pari a 1,2 miliardi) rispetto al consumo domestico (+7%, pari a 4,2 miliardi). Tuttavia, gli italiani si confermano come buoni produttori ed esportatori ma consumatori meno attivi rispetto ad altri paesi europei.

SFIDE E PROSPETTIVE PER IL SETTORE BIO

Per massimizzare il potenziale del settore biologico italiano, è fondamentale migliorare la distribuzione sui mercati e aumentare l’informazione sui vantaggi del bio.
Secondo il 47% degli imprenditori “bio” italiani, stimolare la domanda e la fiducia dei consumatori è cruciale, seguito dalla necessità di migliorare la sostenibilità dell’agricoltura biologica (26%) e di potenziare l’offerta attraverso la conversione e la produzione (27%).

L’export del biologico rappresenta il 6% del totale dell’export agroalimentare italiano, che nel 2023 ha raggiunto i 62 miliardi di euro con una crescita del 5%.
Il vino biologico si distingue con un peso del 8,5% sull’export enologico tricolore, mentre l’agrifood raggiunge il 5,5%. Paesi come la Svizzera, la Danimarca e l’Austria guidano la classifica europea per consumo di prodotti biologici.

La recente crescita dell’export nel settore agroalimentare biologico è un chiaro segnale del valore e della competitività dei prodotti italiani nel panorama internazionale – afferma Nicoletta Maffini, presidente di AssoBioTuttavia, siamo consapevoli che ci sono ancora sfide da affrontare per massimizzare il potenziale di questo settore. Come AssoBio, ci impegniamo a lavorare con tutti gli attori: gli agricoltori, le aziende di trasformazione e distribuzione, le Istituzioni politiche italiane ed europee per rinforzare il biologico italiano nel mondo. Insieme possiamo sfruttare appieno le opportunità di crescita e consolidare la posizione dell’Italia come leader nel settore agroalimentare biologico a livello globale“.

@2024 - The News 24 Associazione Culturale - Località Le Stiacce 1 - 58044 Cinigiano (GR) - Italia - P. IVA IT01712420536
info@vinonews24.it
magnifiercrosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram