Vinonews24
francesco_mazzei_presidente_consorzio_maremma_toscana_vinitaly

Doc Maremma Toscana in positivo. Mazzei: “mercato cerca novità”

di redazione | 25 Maggio 2024

Intervista al presidente del Consorzio che conferma la tenuta dell’unica denominazione della Toscana in (minima) crescita nel 2023 e nel primo scorcio di 2024.

Se in generale si riscontra una tendenza positiva per i vini bianchi e rosati, che arrivano al 50% delle scelte, e a una parallela diminuzione dei vini rossi fermi al 38% – come emerge da un’analisi di Ismea presentata al Vinitaly 2024 – “la Maremma Toscana chiude con un segno positivo proprio perché trainata dal Vermentino che abbiamo saputo valorizzare”. Parola del presidente del Consorzio maremmano Francesco Mazzei, che non nasconde la soddisfazione per la buona tenuta della denominazione.

In effetti la Doc Maremma è stata l’unica denominazione toscana ad aver chiuso il 2023 in positivo, con una crescita minima (vicina al 2%) eppure rincuorante in considerazione dello scenario generale. E con il primo trimestre non si ferma l’avanzata, dato che secondo quanto dichiarato da Mazzei a Pambianco Wine & Food le vendite segnano un ulteriore +1% ancora una volta in controtendenza rispetto alle principali denominazioni della regione.

Anche se i dati dell’imbottigliato non rappresentano i dati di vendita – precisa il presidente – il nostro piccolo incremento testimonia la costante crescita e l’apprezzamento da parte degli operatori. Possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti seppur non senza preoccupazioni dato che la nostra è sicuramente una denominazione giovane, che da qualche anno spicca per dinamismo, probabilmente grazie al traino del Vermentino che ha aiutato molto le aziende rispetto alla crescita di imbottigliamenti e vendite”.

 

 

I vini bianchi rappresentano poco meno del 40% della produzione nella Doc Maremma e sono sempre più apprezzati sulle tavole e nelle cantine, non solo italiane. Anche alle Anteprime toscane del 2024 il riscontro è stato positivo per i vermentino della costa, ma anche per il ciliegiolo che nell’areale funziona davvero bene.

I consumatori sono in cerca di novità e questo credo giochi a nostro favore – chiosa Mazzei – inoltre abbiamo la fortuna di produrre vino in uno dei territori più belli e incontaminati di tutto il Paese”.

 

@2024 - The News 24 Associazione Culturale - Località Le Stiacce 1 - 58044 Cinigiano (GR) - Italia - P. IVA IT01712420536
info@vinonews24.it
magnifiercrosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram