Vinonews24
Presidente uscente non rieletta a guida Consorzio Prosecco superiore di Conegliano e Valdobbiadene Docg e fuori da CdA.

Conegliano Valdobbiadene Docg, Elvira Bortolomiol fuori dal CdA

di redazione | 23 Maggio 2024

La presidente uscente non è stata rieletta alla guida del Consorzio Prosecco superiore di Conegliano e Valdobbiadene Docg e anzi è fuori anche dal CdA. A breve la nomina del nuovo presidente.

Sorpresa (o forse no) nel mondo del Conegliano Valdobbiadene. Elvira Bartolomiol è fuori dal CdA del Consorzio Prosecco superiore di Conegliano e Valdobbiadene Docg dopo un solo mandato da presidente.

L’Assemblea dei soci non le ha infatti rinnovato la fiducia e il numero di voti ottenuto non le è bastato nemmeno per rientrare nel blocco dei consiglieri.

Alla guida del Consorzio potrebbe tornare ora uno dei volti storici della denominazione, Franco Adami, già in sella dal 2002 al 2008, appena tornato nel Consiglio di Amministrazione dopo aver ottenuto il numero di voti più alto tra i viticoltori.

Sembrerebbe dunque una bocciatura netta per Bartolomiol, che ora si trova tagliata fuori nonostante le frequenti dichiarazioni di coesione e unità di intenti tra le varie anime della Docg trevigiana. E invece fa specie che proprio gli imbottigliatori, di cui è stata rappresentante, l’abbiano di fatto esclusa dal consiglio.

Che il clima non fosse dei migliori si era intuito dai pochi applausi durante il suo discorso a margine dell’Assemblea e da alcuni commenti che, uniti a voci di corridoio, le imputano le difficoltà di dialogo registrate negli ultimi tempi all’interno del consorzio e soprattutto i risultati tutt’altro che soddisfacenti del Valdobbiadene, che ha perso il 10% in termini di volumi venduti, e più in generale la scarsa efficacia delle politiche di coordinamento con le altre denominazioni del Prosecco.

L’Assemblea dei soci non ha rinnovato a Bartolomiol la fiducia e il numero di voti ottenuto non le è bastato nemmeno per rientrare nel blocco dei consiglieri.
Elvira Bartolomiol

LE ANIME CONTROVERSE DEL PROSECCO

È proprio questo uno dei temi più spinosi: all’interno della Docg c’è tensione per le annose difficoltà di esclusività e distinzione dal Prosecco Doc, al punto che c’è chi ha chiesto addirittura di rinunciare alla dicitura in etichetta per non creare confusione tra i consumatori. Senza dimenticare che la scorsa estate si era costituito un comitato allo scopo di vigilare sull’uso esteso del nome (Conegliano Valdobbiadene Prosecco superiore Docg) per marcare la differenza con le altre denominazioni.

Nonostante il Valdobbiadene Docg sia una denominazione da 209 case spumantistiche e quasi 100 milioni di bottiglie, la convivenza con l’armata Prosecco Doc continua a non essere semplice, e non solo a livello produttivo ma anche politico e di penetrazione del marchio tra i consumatori, a fronte oltretutto di un prezzo medio alla bottiglia più elevato rispetto alla concorrenza.

Da non sottovalutare inoltre il nodo della resa unica, che andrà affrontato a breve termine.

Insomma, Bortolomiol sconta, forse, il fatto di non aver atteso una serie di aspettative, ma va anche detto che si è ritrovata alla guida del Consorzio in una congiuntura particolarmente turbolenta per la denominazione e in un periodo di crescente difficoltà per il sistema-vino a livello nazionale e mondiale.

Nonostante il Valdobbiadene Docg sia una denominazione da 209 case spumantistiche e quasi 100 milioni di bottiglie, la convivenza con l’armata Prosecco Doc continua a non essere semplice
le colline del Prosecco superiore Docg

ELETTI I NUOVI MEMBRI DEL CDA

L’Assemblea dei soci ha dunque determinato la composizione del nuovo CdA del Consorzio di tutela.

Per gli imbottigliatori sono stati eletti Leonardo Moretti Polegato (Villa Sandi), Loris Vazzoler (Santa Margherita), Gianfranco Zanon (Valdo Spumanti), Luigi Gava (La Marca Vini e Spumanti), Filippo Polegato (Astoria Vini), Giovanni Gava (Cantine Riunite & Civ).

Per i vinificatori Stefano Gava (Cantina Produttori Valdobbiadene), Giuseppe Collatuzzo (Cantina di Conegliano e Vittorio), Gianluca Frassinelli (Gianluca Frassinelli), Ivo Nardi (Perlage), Piero De Faveri (Cantina Colli del Soligo).

Entrano in consiglio per i viticoltori Franco Adami (Franco Adami), Cinzia Sommariva (Sommariva), Elena Moschetta (Biancavigna), Lodovico Giustiniani (Borgoluce).

Sono stati nominati anche i membri del Collegio sindacale, che saranno: Giuseppe Fiabane (presidente), Franco Olivetti e Valerio Fuson come sindaci effettivi, Michele Dufour e Simone Gasparetto sindaci supplenti. Al collegio dei probiviri ci saranno Lorenzo Botteon, Vasco Boatto e Stefano Zanchetta.

@2024 - The News 24 Associazione Culturale - Località Le Stiacce 1 - 58044 Cinigiano (GR) - Italia - P. IVA IT01712420536
info@vinonews24.it
magnifiercrosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram