Vinonews24
Il 4 e 5 maggio torna Genova Wine Festival con 50 cantine, 8 stand food, 10 laboratori e GWF Off con oltre 20 appuntamenti fuori festival.

Torna il Genova Wine Festival con 50 cantine da tutta Italia

di redazione | 28 Aprile 2024

Il 4 e 5 maggio a Palazzo Ducale il Genova Wine Festival, 50 cantine da tutta Italia, 8 stand food, 10 laboratori tematici e il GWF Off con oltre 20 appuntamenti fuori festival.

Sabato 4 e domenica 5 maggio torna a Palazzo Ducale il Genova Wine Festival, la manifestazione dedicata al vino dei genovesi, organizzata dall’aps Papille Clandestine con il patrocinio di Regione Liguria e in collaborazione con Ascom.

50 cantine provenienti da tutta Italia e 8 stand food saranno ospitati nei saloni del Maggior Consiglio e del Minor Consiglio dalle 11 alle 20, un’occasione per conoscere e acquistare il vino storicamente legato ai consumi genovesi, quello che oggi finisce sulle tavole e quello che si berrà domani.

Dieci i laboratori tematici di approfondimento dedicati ad alcune eccellenze regionali e a produzioni fuori regione e che saranno anche momento di confronto su un tema come il cambiamento climatico che interessa da molto vicino anche la viticoltura.

Tra le novità di questa edizione, la grande festa allargata a tutto il centro storico con il GWF Off, un calendario di oltre 20 appuntamenti fuori festival tra cene, aperitivi e incontri con i produttori, che animeranno enoteche, bar e ristoranti genovesi (e non solo) nella settimana del Genova Wine Festival.

Portiamo con orgoglio a Genova 50 cantine di assoluto valore, inserendole nel contesto di un festival dedicato al vino aperto a tutta la città e alla Liguria. Questo evento vuole essere un’occasione per approfondire e dialogare sul vino, che non è solo un’eccellenza enogastronomica e un patrimonio economico per l’Italia, ma un vero e proprio elemento culturale che merita di essere valorizzato anche attraverso modalità accessibili a un pubblico più ampio, come nella tradizione delle nostre iniziative” dichiara Giulio Nepi, presidente di Papille Clandestine.

Le 50 cantine ospiti sono tra quelle che si sono distinte maggiormente per qualità, produzione diretta, attenzione al territorio e cura della vigna, dimensioni ridotte o conduzione famigliare, e vanno dal Bianco della Valpolcevera, Doc che quest’anno compie 20 anni, alle produzioni eroiche delle Cinque Terre; dal Moscatello di Taggia all’Ormeasco di Pornassio e al Rossese di Dolceacqua, fino al Barbera del vicino Piemonte, i vini dell’Oltrepò, ma anche Grignolino e Dolcetto.

Il panorama spazierà su regioni meno vicine, come Veneto e Trentino Alto Adige, fino a Puglia, Basilicata e Sardegna. Ci saranno i vini nobili delle feste come Barolo, Barbaresco, Brunello di Montalcino e Amarone, ma pure il Moscato d’Asti.

Ad accompagnare i vignaioli, una selezione di artigiani che, negli spazi del Salone del Minor Consiglio, proporranno i prodotti della gastronomia ligure e non solo: formaggi e salumi locali, torte salate, pesce azzurro, street food gourmet, cioccolato e caffè d’autore. Tutte proposte pensate per essere abbinate ai vini della manifestazione.

 

@2024 - The News 24 Associazione Culturale - Località Le Stiacce 1 - 58044 Cinigiano (GR) - Italia - P. IVA IT01712420536
info@vinonews24.it
magnifiercrosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram