Vinonews24
Eventi vino: Giro Nizza, inaugurazione Museo Sagrantino Montefalco, Orcia Wine Festival, Vinum Euganeum, passiti a Volta Mantovana.

Agenda del vino, il Giro Nizza tra le colline del Monferrato

di redazione | 18 Aprile 2024

Tra i prossimi eventi, il Giro Nizza nel Monferrato, l’inaugurazione del Museo del Sagrantino a Montefalco, Orcia Wine Festival, Vinum Euganeum tra i colli, i passiti a Volta Mantovana.

Il vino, la cultura, l’ambiente, la gastronomia e i sensi: sono alcuni dei capisaldi della terza edizione di Vinum Euganeum – eccellenze enologiche in villa, in programma sabato 20 e domenica 21 aprile a Villa dei Vescovi di Luvigliano di Torreglia (Pd), sede dell’Enoteca ufficiale della Strada del Vino Colli Euganei.

Le 22 cantine della Strada del Vino Colli Euganei presenti nel giardino all’italiana proporranno ciascuna due vini selezionati dagli esperti di Slow Wine, de Il Gambero Rosso e dai sommelier di AIS Veneto, oltre a quello che è stato definito il “Vino del cuore” perché direttamente scelto da ogni azienda nell’ottica di creare un rapporto diretto con i visitatori, senza intermediazioni.

In vetrina le produzioni enoiche legate ai vitigni di Merlot, Cabernet, Carmenere, Moscato Giallo (Fior d’Arancio) e Serprino, in purezza o in varie declinazioni e invecchiamento.

La sala conferenze di Villa Vescovi ospiterà invece le degustazioni guidate La Musica nel calice: il vino, la musica, l’animo umano e L’energia vitale del cibo, abbinamento cibo vino oltre i cinque sensi con prodotti artigianali del territorio.

Tra le colline del Monferrato, anche quest’anno va in scena l’itinerario enogastronomico per eccellenza alla scoperta delle cantine produttrici del Nizza Docg: domenica 21 e 28 aprile si terranno infatti le giornate clou del Giro Nizza, l’evento che celebra una delle denominazioni più iconiche del territorio, vino di eccellenza prodotto nel cuore del Piemonte in una zona che abbraccia 18 comuni attorno a Nizza Monferrato.

Il Giro propone un itinerario tra le colline Unesco, offrendo la possibilità di visitare cantine e vigneti.

Protagoniste 43 realtà, tra cui 41 produttori di Nizza Docg, le Distillerie Berta, celebri per la loro grappa ottenuta da vinacce di Nizza Docg, e La Canellese, nota per il suo Vermouth di Torino Superiore IG a base Nizza Docg.

Un invito a vivere il territorio in tutte le sue sfaccettature, abbinando i grandi vini a prodotti tipici locali, tra gusto e cultura

Il programma inizia già il 19 aprile con l’AperiNizza al Foro Boario di Nizza Monferrato, un’occasione per assaggiare i quarantuno Nizza Docg dei produttori partecipanti, accompagnati da prodotti tipici.

La manifestazione include inoltre il GiroMerenda, previsto per il 27 aprile, un percorso che tocca quattro luoghi emblematici dei 18 comuni della denominazione.

Infine, la tradizione del PreGiro offre, prima e dopo l’evento principale, la possibilità di degustare i Nizza Docg in vinerie selezionate.

Dal 20 aprile, all’interno del complesso museale San Francesco di Montefalco, il racconto di vino, territorio e cultura enologica trovano spazio nel nuovo museo dedicato al Montefalco Sagrantino Docg, uva prodotta esclusivamente nel territorio collinare umbro di Montefalco e in parte nei comuni di Bevagna, Castel Ritaldi, Giano dell’Umbria e Gualdo Cattaneo.

Un percorso immersivo e sensoriale, che parte dalle antiche cantine francescane fino alla scoperta del territorio.

Dopo un accurato lavoro di recupero architettonico e allestimento, che ha visto impegnati il Comune di Montefalco con il sostegno della Regione Umbria e la collaborazione del Consorzio Tutela Vini Montefalco e La Strada del Sagrantino, il nuovo museo diventa una porta di accesso alla scoperta del territorio.

Dal 20 aprile, all’interno del complesso museale San Francesco di Montefalco, il racconto di vino, territorio e cultura enologica trovano spazio nel nuovo museo dedicato al Montefalco Sagrantino Docg,
il museo del Sagrantino a Montefalco

Tutto pronto anche per l’Orcia Wine Festival, a San Quirico d’Orcia (Si), dove dal 25 al 28 aprile si svolgerà la manifestazione che ha per protagonisti i vini dell’Orcia Doc.

Quella che è nata come una mostra mercato del vino “più bello del mondo”, come viene definito quello del territorio, negli anni è diventata un evento multisensoriale, aperto non solo agli operatori, che potranno degustare i vini direttamente dal banco di assaggio con venti cantine, o nelle masterclass e nei seminari in programma, ma anche ai turisti e agli appassionati che nel week end del 25 aprile visiteranno la Val d’Orcia.

Nei quattro giorni di Orcia Wine Festival saranno organizzati anchye trekking urbani, visite guidate alla scoperta del centro storico e dei musei di San Quirico d’Orcia.

Spostandosi in Lombardia, anche quest’anno le colline moreniche di Volta Mantovana ospiteranno la Mostra nazionale dei vini passiti e da meditazione con più di circa 30 cantine provenienti da tutta Italia.

Oltre alle degustazioni, sono in programma visite guidate a palazzo, laboratori per i più piccoli, tour in quad, menu speciali, il mercato contadino, eventi letterari e apericena a tema.

anche quest’anno le colline moreniche di Volta Mantovana ospiteranno la Mostra nazionale dei vini passiti e da meditazione con più di circa 30 cantine provenienti da tutta Italia
Volta Mantovana, mostra vini passiti e da meditazione
@2024 - The News 24 Associazione Culturale - Località Le Stiacce 1 - 58044 Cinigiano (GR) - Italia - P. IVA IT01712420536
info@vinonews24.it
magnifiercrosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram