Vinonews24
Villa Codevigo Gaudenzia 2019 della veronese Vigneti Villabella ha vinto Gran Medaglia d'Oro sessione vini rosati del CMB tenutasi a Spalato.

CMB, è veneto il miglior vino rosato al mondo

di redazione | 1 Aprile 2024

Villa Codevigo Gaudenzia 2019 della tenuta veronese Vigneti Villabella ha vinto la Gran Medaglia d’Oro per la sessione vini rosati del Concours Mondial de Bruxelles (CMB) tenutasi a Spalato.

È italiano, e nella fattispecie veneto, il miglior vino rosato al mondo. Lo ha decretato la giuria della sessione vini rosati del Concours Mondial de Bruxelles tenutasi a Spalato nei giorni scorsi, che ha premiato con la Gran Medaglia d’Oro Villa Codevigo Gaudenzia 2019 della tenuta Vigneti Villabella di Calmasino (Vr).

L’azienda veronese ha vinto la concorrenza di 1205 rosati provenienti da 32 paeasi, con Italia, Francia, Spagna, Portogallo che insieme hanno portato il 75% dei vini iscritti al concorso.

Il Trofeo Vinolok Rivelazione internazionale Gran Medaglia d’Oro non è stato però l’unico premio ottenuto da Vigneti Villabella: la cantina veneta ha portato a casa anche altre tre medaglie d’oro e una d’argento, mandando di fatto sul podio tutti i vini presentati.

L’ITALIA FA INCETTA DI PREMI

I 60 degustatori internazionali che hanno valutato alla cieca i rosati in competizione hanno confermato l’Italia leader nella produzione di grandi vini rosati con ben 76 vini premiati. Il 32% dei vini italiani iscritti ha ottenuto almeno un riconoscimento.

Le regioni con il maggior numero di medaglie sono state la Puglia (26) e il Veneto (16). Oltre alla Rivelazione internazionale del concorso, un altro vino italiano ha ottenuto la Gran Medaglia d’Oro, il Sangro Rosato 2023 della Cantina Frentana di Rocca San Giovanni (Ch).

In un panorama di grandi nazioni produttrici di vino rosé, si sono distinti con 18 medaglie ciascuno anche Croazia e Romania: il premio Rivelazione semi-secco è andato a un vino rumeno, il C’est Soir – Busuioaca De Bohotin Semisweet.

La Croazia possiede circa 20mila ettari di vigneti, alcuni dei quali sono dedicati ai vini rosati.
antichi vigneti croati

CROAZIA, REGIONE VINICOLA DA 2500 ANNI

Per tre giorni, 60 giudici, tra cui giornalisti, enologi, buyer e formatori, di 23 nazionalità diverse, si sono riuniti a Spalato per valutare 1.205 vini rosati, prima tappa del Concours Mondial de Bruxelles (CMB), il concorso internazionale itinerante suddiviso in 4 sessioni, durante il quale oltre 10mila vini presentati dai produttori sono degustati e valutati da una giuria di professionisti.

La sessione principale, dedicata ai vini rossi e bianchi, si terrà in Messico dal 5 al 9 giugno.

Per i rosati è stata invece scelta, non a caso, la Croazia, paese che possiede circa 20mila ettari di vigneti, alcuni dei quali sono dedicati ai vini rosati.

Il vino viene prodotto sull’isola di Hvar e nella regione vinicola dalmata da oltre 2500 anni ed è qui che si trovano i più antichi vigneti al mondo coltivati ininterrottamente, come la piana di Stari Grad, patrimonio mondiale dell’Unesco.

La vite è coltivata da secoli anche in altre zone della regione, come l’isola di Vis e la penisola di Peljesac, dove sono presenti quasi esclusivamente vitigni autoctoni, utilizzati per produrre vini unici.

Diverse denominazioni di origine protetta (Dop) della regione vinicola dalmata sono riconosciute a livello nazionale.

@2024 - The News 24 Associazione Culturale - Località Le Stiacce 1 - 58044 Cinigiano (GR) - Italia - P. IVA IT01712420536
info@vinonews24.it
magnifiercrosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram