Vinonews24
Da 5 a 9 giugno in Messico Settimana del Vino 2024: sessione vini rossi e bianchi Concours Mondial de Bruxelles, Vive el vino e altri eventi

In Messico 31esima edizione Concours Mondial de Bruxelles

di redazione | 18 Marzo 2024

Dal 5 al 9 giugno, nello stato del Guanajuato in Messico, la Settimana del Vino 2024, con la sessione dedicata ai vini rossi e bianchi del concorso enologico internazionale, il secondo Vive el vino e altri eventi.

Cresce l’attesa nello stato del Guanajuato in Messico per la Settimana del Vino 2024, che dal 5 al 9 giugno prossimi riunirà il gotha della produzione vitivinicola internazionale con tre appuntamenti di prestigio: l’evento di punta, la 31esima edizione del Concours Mondial de Bruxelles – per la prima volta in America – con la sessione principale del concorso dedicata ai vini rossi e bianchi (dal 7 al 9 giugno nella città di León), la seconda edizione di Vive el Vino e il terzo Congresso di Stato del vino.

CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES, 350 DEGUSTATORI DA TUTTO IL MONDO

Il Concours Mondial de Bruxelles è da oltre 30 anni uno dei concorsi enologici più importanti al mondo, vetrina delle tendenze del mercato vinicolo. A ogni edizione, produttori da vari paesi internazionali presentano in media oltre 10mila vini: anche quest’anno, per la categoria bianchi e rossi, saranno degustati alla cieca e valutati da una giuria di esperti (oltre 350) con l’obiettivo di individuare vini di eccellente qualità senza pregiudizi legati all’etichetta e al prestigio della denominazione.

Novità,  verrà assegnato anche un trofeo al miglior vino a basso contenuto alcolico o analcolico.

L’obiettivo di questa nuova iniziativa è quello di mettere in evidenza un mercato in rapida crescita nell’industria vinicola, sottolineando la qualità e la diversità di questi prodotti alternativi.

Abbiamo già incluso vini a bassa gradazione alcolica e analcolici nelle precedenti edizioni del CMB – spiega Thomas Costenoble, direttore del Concours Mondial de BruxellesMa con la partecipazione di un numero sempre maggiore di produttori no-low, abbiamo deciso di dedicare loro un trofeo speciale. Verranno inoltre selezionati dei degustatori specializzati per giudicare al meglio questa categoria di vini alla cieca”. Questa nuova Rivelazione Internazionale si aggiunge a quelle già esistenti: vini rossi, vini bianchi, vini boisé, vini biologici, oltre alle Rivelazioni nazionali per ogni paese.

Dal 7 al 9 giugno a Guanajuato si terrà inoltre la seconda edizione di Vive el Vino, uno spazio per degustazioni, abbinamenti e laboratori, e il terzo Congresso del vino dello Stato di Guanajuato, che riunirà esperti nazionali e da vari paesi del mondo per discutere i progressi e le sfide del settore vitivinicolo internazionale.

A ogni edizione del CMB, produttori di tutto il mondo presentano in media oltre 10mila vini: anche quest’anno, per la categoria bianchi e rossi, saranno degustati alla cieca e valutati da una giuria di esperti internazionali (oltre 350)
León, la città messicana che ospiterà il Concours Mondial de Bruxelles

GUANAJUATO, VINO E ENOTURISMO COME TRAINO DELL’ECONOMIA

Culla dell’indipendenza nazionale messicana, con numerosi luoghi di interesse storico-culturale e due città Patrimonio dell’Umanità (la capitale Guanajuato e San Miguel de Allende), Guanajuato da alcuni anni ha accelerato nello sviluppo dell’industria vinicola.

L’arrivo del CMB è il risultato della visione e dei programmi del governatore Diego Sinhue Rodríguez Vallejo, che sta rilanciando lo stato anche come destinazione enoturistica, attraverso attività di formazione, sostegno alle imprese, organizzazione di eventi, investimenti sullo sviluppo delle cantine e l’implementazione di prodotti turistici ad hoc.

La specializzazione e l’incremento della professionalità nel settore vinicolo passa anche attraverso la collaborazione con marchi chiave del settore come Vinotelia, Guanajuato Grape and Wine Association, Italian Exhibition Group e Hannover Messe come leader nell’organizzazione di eventi.

Guanajuato oggi conta su 46 progetti vinicoli, con 34 cantine che costituiscono l’Associazione dell’Uva e del Vino di Guanajuato e 25 progetti enoturistici. Ogni anno produce oltre 1 milione 240mila litri di vino da varietà quali Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Malbec, Cabernet Franc, Tempranillo, Nebbiolo, Sémillon, Chardonnay e Sauvignon Blanc. Le caratteristiche agro-climatiche di Guanajuato hanno conferito un carattere unico ai suoi prodotti.

Attualmente è il secondo stato del Messico a ospitare un museo del vino, dove vengono illustrati la storia e il processo di vinificazione dei vini dei produttori della cosiddetta “Valle de la Independencia”. Lo stato non è nuovo a eventi enologici avendo già ospitato il Mexico Selection by Concours Mondial de Bruxelles nel 2017 e nel 2021 e la Fiestas de las Vendimias en Guanajuato Tierra de Vinos 2022, che hanno contribuito a rendere la regione una delle destinazioni leader nel settore vinicolo.

C’È ANCHE L’ITALIA AL CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES

Parla anche italiano la 31esima edizione del Concours Mondial de Bruxelles, che ha scelto la città di Alghero per ospitare la sessione dedicata ai vini effervescenti, con le degustazioni che si terranno dal 3 al 5 luglio.

Questa sessione si aggiunge a quella principale del concorso, dedicata ai vini bianchi e rossi, in programma a Guanajuato, a quella dei vini rosati (Croazia, 20-22 marzo) e a quella dei vini dolci e fortificati (luogo e date in via di definizione).

@2024 - The News 24 Associazione Culturale - Località Le Stiacce 1 - 58044 Cinigiano (GR) - Italia - P. IVA IT01712420536
info@vinonews24.it
magnifiercrosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram