Vinonews24
Nella Tenuta di Castelvetro, visitata da 4mila persone nel 2023, la wine experience della Cleto Chiarli si arricchirà di una nuova offerta.

Cleto Chiarli prepara un museo ricreando l’antica osteria modenese

di Andrea Guolo | 12 Marzo 2024

Nella Tenuta di Castelvetro di Modena dedicata al Lambrusco premium, visitata da 4mila persone nel 2023, la wine experience della Cleto Chiarli si arricchirà di una nuova offerta.

Tenuta Cialdini a Castelvetro (Modena) è il fiore all’occhiello del gruppo Chiarli 1860 e il luogo dedicato alla wine experience della Cleto Chiarli, la società agricola della famiglia Chiarli a cui fanno capo altre due tenute, sempre nel territorio modenese: Tenuta Sozzigalli a Sorbara e Tenuta Belvedere a Spilamberto.

Il valore storico del possedimento di Castelvetro, terra di Lambrusco Grasparossa, è davvero notevole, perché qui nacque nel 1811 un generale e diplomatico passato alla storia: si tratta di Enrico Cialdini, generale dell’esercito sabaudo prima e del Regno d’Italia poi, infine ambasciatore in Spagna e in Francia. La villa rimase di proprietà della famiglia Cialdini fino agli anni Settanta dell’Ottocento, passando poi dopo varie traversie alla famiglia Chiarli. Ed è qui che ha sede la cantina di vinificazione che serve anche le altre tenute Cleto Chiarli.

INAUGURAZIONE ENTRO FINE ANNO

Dovrebbe essere inaugurato entro fine anno un particolare museo, che arricchirà di contenuti la visita in azienda. Non si tratta, quindi, di un tradizionale museo dedicato all’arte del vino o alla cultura agricola e contadina, bensì di uno spazio di degustazione dove il tasting del Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Dop si svolge ammirando le esposizioni di ampolle, calici, i giochi presenti all’interno delle osterie, le antiche botti e tanti altri oggetti tradizionalmente presenti nei luoghi di consumo.

La cantina di Castelvetro, all’interno della Tenuta Cialdini, nasce nel 2001 e allora rappresentò una sfida difficile e ambiziosa per il territorio. Si trattava non solo di un investimento necessario per la vinificazione, ma anche di una volontà di “cambiare pagina” nella storia del Lambrusco, all’epoca quasi scomparso dalle enoteche e dalla ristorazione di fascia alta. “Abbiamo voluto scrivere un racconto attorno a questo vino, facendolo uscire dal contesto dell’industria per portarlo all’interno di un processo di filiera, partendo dai vigneti per arrivare alla tavola. I risultati ci hanno dato ragione” commenta Tommaso Chiarli, esponente di quinta generazione della famiglia e responsabile della comunicazione, ricoprendo anche l’incarico di commerciale per l’estero.

Nel possedimento di Castelvetro nacque nel 1811 un generale e diplomatico passato alla storia: si tratta di Enrico Cialdini, generale dell’esercito sabaudo prima e del Regno d’Italia poi, infine ambasciatore in Spagna e in Francia. La villa rimase di proprietà della famiglia Cialdini fino agli anni Settanta dell’Ottocento, passando poi alla famiglia Chiarli.
Villa Cialdini

I PACCHETTI, DAL BASE AL BESPOKE

Nel 2023, quasi 4mila visitatori – considerando soltanto i privati e non i buyer – sono stati accolti nella cantina di Tenuta Cialdini. Un numero consistente ma che può senz’altro aumentare, anche con il contributo del futuro museo. Il racconto della storia di Tenuta e Villa Cialdini è affidato a Sara Brighetti, responsabile dell’accoglienza di Cleto Chiarli. I visitatori potranno ammirare la cantina, i vigneti di famiglia e i giardini storici, partendo dalle “due anime” dei vini di Castelvetro, con tasting del Moden Blanc Spumante Brut a base Pignoletto e del Vigneto Cialdini (Lambrusco Grasparossa) con costi a salire fino ad arrivare alla formula più ricca ovvero “Cleto Chiarli su misura” con formula bespoke e con la possibilità di utilizzate anche gli spazi della villa (prezzo su richiesta).

Per le aziende, è disponibile una sala riunioni con la possibilità di organizzare situazioni di team building con visita in cantina, degustazione e pranzo in azienda con una capienza fino a 80 persone in esterno e fino a 55 all’interno.

Approfondisci su ItalianWineTour

@2024 - The News 24 Associazione Culturale - Località Le Stiacce 1 - 58044 Cinigiano (GR) - Italia - P. IVA IT01712420536
info@vinonews24.it
magnifiercrosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram