Vinonews24
Associazione Produttori del Nizza chiude 2023 con +27% vendite e oltre 1 milione bottiglie. 55% della produzione destinata a export.

Produttori Nizza, +27% vendite nel 2023

di redazione | 21 Dicembre 2023

L’Associazione Produttori del Nizza chiude il 2023 con un +27% di vendite sulll’anno precedente e oltre 1 milione di bottiglie. 55% della produzione destinata all’export. Numeri in costante crescita.

Con un incremento di vendite del +27% sul 2022 e una produzione totale di 1.050.000 bottiglie, l’Associazione Produttori del Nizza chiude un 2023 positivo nell’ambito di una situazione complessa per i rossi italiani, che hanno visto una flessione generale in tutto il paese.

Il Nizza Docg – spiega il presidente dell’Associazione Stefano Chiarlorappresenta in questo contesto una delle pochissime denominazioni italiane che sta vivendo un vero e proprio boom e una continua ascesa che premia e dà valore agli sforzi e all’impegno dei produttori del territorio che da ormai lungo tempo portano avanti un sistema di collaborazione inclusivo all’insegna del lavoro di squadra”.

Solo sette anni fa, nel 2016, le bottiglie vendute erano 315mila: da allora si è registrata una costante crescita annua che oscilla tra il 10% e il 15% fino al risultato di quest’anno.

Si tratta di un successo che ha origine sia nell’attività di promozione che come Associazione stiamo portando avanti con convinzione e impegno – rimarca il presidente -, sia nel meticoloso lavoro che le aziende stanno conducendo per innalzare costantemente il livello qualitativo dei vini attraverso una costante condivisione e confronto”.

I produttori del Nizza Docg hanno ora in programma l’ampliamento della gamma a partire dal Nizza Riserva e del Nizza Cru, assieme alla valorizzazione delle vecchie annate come la 2021, il Nizza Riserva 2020 e il 2019
una bottiglia di Nizza Docg

Dei 35 produttori che nel 2016 facevano parte dell’Associazione, oggi se ne contano 100 che rivendicano la denominazione, 85 dei quali fanno parte dell’Associazione stessa per una produzione di circa 150 etichette tra Nizza Docg, Nizza Riserva Docg e Cru.

Allo stato attuale, il mercato italiano pesa il 45% mentre il restante viene venduto in oltre 55 paesi del mondo.

I produttori del Nizza Docg hanno ora in programma l’ampliamento della gamma a partire dal Nizza Riserva e del Nizza Cru, assieme alla valorizzazione delle vecchie annate come la 2021, il Nizza Riserva 2020 e il 2019.

Le annate 2022 e 2023, in linea con la produzione vinicola italiana, seppure scarse da un punto di vista quantitativo si stanno confermando invece per la buona qualità.

 

@2024 - The News 24 Associazione Culturale - Località Le Stiacce 1 - 58044 Cinigiano (GR) - Italia - P. IVA IT01712420536
info@vinonews24.it
magnifiercrosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram